kendo bn DSCF5641

IAIDO

IAIDO

Si può definire lo IAIDO come l’arte dell’estrazione e dell’uso della spada tradizionale giapponese (katana).
Lo Iaido è la trasformazione dello IAI-JUTSU (XV-XVI sec.), codificazione delle tecniche di combattimento con la spada (si potevano contare circa 400 scuole), attraverso l’influenza dello “ZEN”. Quindi da tecnica per uccidere a stile di vita etico filosofico (tutt’oggi sopravvivono una trentina di stili antichi).
Nel 1968 sono stati codificati dalla Zen Nippon Kendo Renmei, federazione giapponese di Kendo e Iaido, una serie di Kata unificando alcune tecniche delle principali scuole come riferimento e base per lo studio dello Iaido anche al di fuori del Giappone: Il “SEITEI IAI”.
Lo studio minuzioso del movimento, della respirazione e dei ritmi di esecuzione ha l’obiettivo di condurre alla perfetta coordinazione di mente e corpo e alla cessazione di ogni conflitto interiore.
Per la pratica si utilizza il Bokken (spada di legno) o lo Iaito (spada con lama non tagliente). Il vestiario consiste nello Iai-gi e nell’Hakama, di solito di colore bianco o nero, ma sono normalmente usate anche tenute da Kendo, con una Obi (cintura di circa 8 cm). All’inzio si può praticare con judo-gi, karate-gi o una qualsiasi tuta sportiva, con una cintura da arti marziali.